Come Controllare e Implementare la Salute del Disco Rigido

Come Controllare e Migliorare la Salute del Disco Rigido

23/01/2021 • Archiviato in: Impara Hack Drive • Soluzioni comprovate

Come posso controllare lo stato di salute del mio disco rigido esterno? Ogni volta che lo collego al sistema, ci vuole molto tempo per caricare. Come posso testare l'HDD ed essere sicuro che non vi siano problemi?

Non dovrebbe essere una cosa sorprendente, ma in molti affrontano ogni giorno una situazione simile. Non importa se utilizzi un disco rigido interno o esterno, è probabile che tu sia andato incontro a problemi indesiderati. Pertanto, prima che si blocchi in modo imprevisto, è importante effettuare la diagnostica sulla salute ed effettuare un controllo dell'HDD. La buona notizia è che esistono diversi metodi utili per testare la salute dell'HDD e persino per migliorarne la velocità complessiva. Continua a leggere perché questa guida approfondita ha coperto tutte le soluzioni correlate su come controllare la salute dell'HDD e implementarne la salute.

hdd-health-check

Parte 1: Panoramica del Controllo dello Stato dell'HDD

Un disco rigido è senza dubbio il componente più importante di un sistema. È qui che vengono archiviati i file importanti. Se si tratta di un'unità interna, questa memorizzerà anche i file di sistema cruciali. Per assicurarti che il disco rigido funzioni senza problemi, pensa alla possibilità di controllarne lo stato. Ecco alcuni dei motivi principali per effettuare regolarmente un controllo dell'HDD.

Dato che Windows fornisce tonnellate di funzionalità native per testare l'HDD e migliorarne la salute, non sarà necessario utilizzare strumenti di terze parti. Nella sezione successiva abbiamo analizzato alcune di queste soluzioni per effettuare un test del disco.


Parte 2: Come Controllare lo Stato di Salute del Disco Rigido

Prima di imparare come implementare la salute del disco rigido, mi sono reso conto che dovevo prima controllarne lo stato. Per testare l'HDD ed esaminarne lo stato generale puoi provare una di queste opzioni. Questo ti aiuterà a prendere le misure necessarie per migliorare le sue prestazioni in futuro.

Metodo 1: Esegui l'Utility CHKDSK di Windows

CHKDSK (Check Disk) è uno strumento di utility integrato in Windows che può aiutarci a controllare lo stato di un HDD. Poiché si tratta di un'utilità basata su comandi, è necessario avviare il prompt dei comandi per testare il metodo. Oltre ad effettuare un controllo del disco rigido, può anche essere utilizzato per riparare l'unità e il contenuto memorizzato.

1. Innanzitutto, sul tuo sistema vai al menu Start e avvia il Prompt dei Comandi. In alternativa, puoi aprire il prompt Esegui ed inserire il comando "cmd".

2. Una volta avviata la finestra del prompt dei comandi, è necessario inserire il comando "chkdsk" seguito dalla lettera dell'unità da controllare. Ad esempio, per testare l'unità C puoi digitare "chkdsk c:"

3. Ha anche alcuni parametri come "/f" per riparare i settori danneggiati e "/r" per riparare i file corrotti. Puoi semplicemente scrivere parametri come "chkdsk d: /f/r" per implementarli. Premere Invio per permettere a Windows di effettuare un test del disco e riparare i file se necessario.

hdd-health-check

Metodo 2: Esegui il Comando WMIC

WMIC è l'acronimo di Windows Management Interface Command e permette di ottenere informazioni dettagliate sul sistema. Oltre a questo, puoi anche visualizzare lo stato attuale del disco rigido. Sebbene non possa riparare il disco rigido, ti dirà se c'è o meno un problema.

1. Come prima cosa, avvia l'applicazione del Prompt dei Comandi sul tuo sistema tramite il menu Start o dal prompt Esegui.

2. Ora digita il comando "wmic" e premi Invio per caricare le impostazioni dell'utilità. Questo cambierà il cursore in wmic: root.

3. Inserisci il comando "disk drive get status" per visualizzare l'attuale stato di salute dell'unità. Se il disco rigido funziona in condizioni ottimali, vedrai il messaggio "Stato OK".

hdd-health-check

Metodo 3: Aggiorna il Firmware del Disco

Considera il firmware come la spina dorsale del tuo disco rigido, responsabile di molte attività relative al software. Se il tuo disco è in esecuzione su di una versione del firmware obsoleta, allora potrebbe causare problemi indesiderati. Durante l'aggiornamento del firmware, effettuerà automaticamente un controllo dell'HDD e informerà di eventuali problemi imprevisti.

1. Per iniziare, vai su Pannello di Controllo> Sistema e Sicurezza> Sistema e avvia Gestione Dispositivi. Puoi anche avviare il prompt Esegui e avviarlo inserendo il comando "devmgmt.MSC".

2. Quando si aprirà la finestra di Gestione Dispositivi, espandi l'opzione "Unità disco". Seleziona il driver del tuo disco rigido e clicca con tasto destro per visualizzare le proprietà.

hdd-health-check

3. Nella finestra Proprietà, visita la funzione "Strumenti". Qui cerca la proprietà "ID hardware".

4. Prendi nota dell'ID visualizzato e accedi al sito web ufficiale del produttore del disco rigido. Puoi inserire l'ID dell'hardware per scaricare e installare l'ultimo aggiornamento del firmware.

hdd-health-check

Metodo 4: Aggiorna i Driver del Disco

Oltre al firmware, anche i driver svolgono un ruolo fondamentale per il funzionamento del disco. Ma se il driver non viene aggiornato da un po' di tempo, influirà anche sulla velocità e sulla salute dell'HDD. Puoi considerare l'aggiornamento dei driver del disco per testare lo stato dell'HDD automaticamente.

1. Dal menu Start, avvia Gestione Dispositivi o apri il prompt Esegui. Puoi anche premere i tasti Windows + R per avviare. Una volta aperto, inserisci il comando "devmgmt.msc".

hdd-health-check

2. Espandi l'opzione Unità Disco di Gestione Dispositivi e seleziona il driver del tuo disco rigido.

3. Clicca con tasto destro per ottenere tutte le opzioni correlate. Clicca sull'opzione "Aggiorna Driver" e segui le semplici istruzioni riportate sullo schermo per effettuare il controllo dello stato dell'HDD durante l'aggiornamento.

hdd-health-check

Metodo 5: Effettua la Deframmentazione del Disco

Se utilizzi il disco rigido per un po', ciò potrebbe causare la frammentazione del disco. Per ottimizzarlo, puoi avvalerti dell'assistenza dello strumento di Deframmentazione del Disco. Ti permetterà anche di analizzare il disco per verificarne lo stato. Inoltre, puoi ottimizzare il disco per migliorarne l'efficienza.

1. Dal tuo sistema vai al menu Start e cerca l'opzione "Deframmenta e Ottimizza Unità". Una volta trovato il risultato pertinente, devi semplicemente avviare l'applicazione.

hdd-health-check

2. Vedrai un elenco dei dischi disponibile per la scansione. Seleziona una partizione di tua scelta e clicca su "Analizza".

hdd-health-check

3. Aspetta qualche minuto perché verrà testato l'HDD e verrai informato di qualsiasi problema. Successivamente, puoi cliccare su "Ottimizza" per deframmentare lo spazio.

hdd-health-check

Metodo 6: Utilizza gli Strumenti di Diagnostica del Produttore dell'HDD

Oltre agli strumenti nativi di Windows, per effettuare un test del disco puoi richiedere l'assistenza anche di applicazioni di terze parti. Noi crediamo che l'ideale sia utilizzare solo lo strumento di diagnostica del produttore del disco. Ad esempio, se il tuo disco è di Seagate dovresti scaricare la sua applicazione ufficiale, SeaTools per Windows. Questo ti permetterà di controllare la salute e lo stato dell'HDD, oltre ad altri dettagli correlati.

hdd-health-check


Parte 3: Come Migliorare la Salute del Disco Rigido

A questo punto potrai testare il tuo HDD e conoscere il suo stato attuale. Se non hai ottenuto i risultati previsti, puoi considerare di seguire questi suggerimenti per migliorare la velocità e la salute dell'HDD.

Metodo 1: Rimuovi i file duplicati

Se il tuo disco rigido dispone di spazio libero limitato, ciò potrebbe anche influire sulla sua salute in generale. Per migliorare questo aspetto puoi semplicemente eliminare dal tuo sistema i contenuti indesiderati e duplicati. Non devi far altro che andare su Risorse del Computer e cercare in una cartella qualsiasi di tua scelta. Ora puoi trovare i contenuti duplicati ed eliminare i file che non ti servono. Se vuoi puoi anche utilizzare qualsiasi strumento affidabile di terze parti che ti aiuti ad identificare ed eliminare i file duplicati.

Nota Importante: Recuperare Dati Eliminati Accidentalmente

Troppo spesso gli utenti eliminano in maniera accidentalmente i propri dati mentre cancellano il contenuto duplicato presente nell'unità. In questo caso puoi richiedere l'assistenza di Recoverit Data Recovery. Esso è dotato di un'interfaccia estremamente intuitiva che ti permetterà di estrarre più di mille tipi di file differenti. Ciò include foto, video, documenti, email, file compressi e molto altro. Lo strumento supporta anche ogni tipo di disco rigido e file system.

Passaggio 1: Seleziona una posizione per la scansione

Prima di tutto avvia Recoverit Data Recovery e dalla home seleziona una posizione da scansionare. Puoi scegliere una partizione interna, un disco rigido esterno o cercare in qualsiasi posizione specifica.

select-location

Passaggio 2: Effettua la scansione della posizione

Dopo aver selezionato la posizione pertinente, clicca su "Avvia" e attendi il completamento della scansione. Potrebbe essere necessario un po' di attesa per effettuare la scansione dell'intero disco. Nonostante sia consigliabile lasciare che l'applicazione termini il processo, puoi anche interromperlo ad un certo punto.

scan-location

Passaggio 3: Ripristina i file

Al termine del processo, sull'interfaccia potrai visualizzare in anteprima i dati recuperati. Per tua comodità, tutti questi file saranno visualizzati in diverse categorie. Effettua le selezioni necessarie e salva i file in qualsiasi posizione hai scelto.

recover-file

Metodo 2: Rimuovi i File Temporanei

Per migliorare l'esperienza generale degli utenti, Windows memorizza alcuni file temporanei in background. L'accumulo di così tanti file temporanei può arrivare a consumare molto spazio di archiviazione sul disco. Per risolvere questo problema e migliorare la velocità dell'HDD, puoi eliminare i file temporanei indesiderati.

1. Vai al menu Start e avvia il prompt Esegui o semplicemente premi i tasti Windows + R. Una volta avviato il prompt Esegui, digita "% emp%" e clicca su "Ok".

improve-hard-disk-health

2. Windows cercherà tutti i tipi di file temporanei sul tuo sistema e li visualizzerà. Tu non devi far altro che selezionare i file temporanei ed eliminarli.

improve-hard-disk-health

3. Per rimuovere i file temporanei da determinate partizioni, vai su Risorse del Computer e poi clicca con il tasto destro sull'icona dell'unità. Da qui, visita la scheda Proprietà> Generale e clicca sul "Pulizia Disco".

improve-hard-disk-health

4. Attendi qualche istante mentre si apre la finestra Pulizia Disco. Seleziona l'opzione "File Temporanei" e puliscilo.

improve-hard-disk-health

Metodo 3: Continua a Monitorare l'HDD

Se vuoi assicurarti che il tuo disco rigido rimanga in buone condizioni, continua a monitorarlo in modo regolare. Per testare lo stato dell'HDD puoi sempre avvalerti dell'assistenza delle numerose tecniche delle quali abbiamo parlato. Uno dei modi migliori per effettuerà un controllo del disco rigido è l'utilizzo del comando CHKDSK. Questo solo ti permetterà di effettuare un controllo dell'HDD, ma potrai anche riparare il disco. Idealmente, dovresti effettuare un controllo dell'HDD ogni mese per controllare la salute del tuo disco.

Metodo 4: Proteggi Fisicamente il Disco Rigido

Ci sono momenti in cui un disco rigido subisce danni fisici o causati dall'acqua indesiderati. Ciò può implicare perdita di dati o causare un settore danneggiato. Se non vuoi che il tuo disco rigido venga danneggiato, proteggilo con una custodia. Esistono molti modelli di custodie impermeabili per dischi rigidi esterni da provare. Ciò manterrà il tuo disco protetto e senza subire alcun tipo di usura.

improve-hard-disk-health

Metodo 5: Installazione Sicura delle Applicazioni

Se vuoi mantenere in salute il tuo disco rigido, controlla accuratamente ogni applicazione che vi è installata. Ogni volta che installi una nuova applicazione, esamina attentamente la sua fonte. Leggi il feedback dei suoi utenti precedenti e la fonte del programma. Il sito web dovrebbe avere l'intestazione "https" e il marchio dovrebbe avere una reputazione positiva nel settore di riferimento. Inoltre, puoi anche eliminare le app che non usi più o se queste non sono aggiornate da un po' di tempo.

improve-hard-disk-health

Metodo 6: Utilizzare le Modalità di Risparmio Energetico e Sospensione

Questo è uno dei suggerimenti che danno gli esperti per prolungare la salute generale del disco rigido del sistema. Quando accendiamo il sistema, l'unità gira ad alta velocità e potrebbe causare danni a livello fisico. Per evitare ciò (e risparmiare energia), potresti considerare di mettere il tuo sistema in modalità sospensione. Il disco rigido smetterà di girare in modalità sospensione e renderà più facile lo spostamento anche del laptop.

Sul tuo sistema vai a Opzioni Risparmio Energia in modo da personalizzare le sue impostazioni di sospensione e prendere l'abitudine di mettere il tuo sistema in modalità di sospensione più spesso.

improve-hard-disk-health

E questo è tutto! Sono sicuro che questa guida su come controllare la salute dell'HDD ti avrà certamente aiutato a chiarire i tuoi dubbi. Oltre ad effettuare un controllo dello stato del disco rigido, abbiamo anche fornito una soluzione per capire come aumentare la salute del disco rigido. Cosa aspetti? Vai avanti e prova alcune di queste soluzioni che saranno utili per controllare la salute del disco rigido e aumentare la velocità dell'HDD. Inoltre, se hai altri suggerimenti sull'analisi e il controllo del disco rigido che vorresti condividere con noi, lascia un commento qui sotto!

Alex Nappi

staff Editore

0 Comment(s)
Home | Risorse | Impara Hack Drive | Come Controllare e Migliorare la Salute del Disco Rigido