Risolvere l'Accesso Negato all'Unità USB in Windows

Come Risolvere l'Accesso Negato all'Unità USB in Windows

22/02/2021 • Archiviato in: Ripara Hard Disk • Soluzioni comprovate

"Accesso negato" è un errore che si verifica quando Windows non è in grado di accedere ai contenuti di un'unità di archiviazione e ciò può essere dovuto a vari motivi. Fortunatamente, questo errore è spesso facile da correggere. In questo post spiegherò in dettaglio tutto quello che c'è da sapere su questo errore, in modo che tu possa diagnosticare l'origine del problema e allo stesso tempo ti insegnerò come risolverlo passo dopo passo.

Parte 1: Metodi per Correggere l'Accesso Negato all'Unità USB in Windows

D: Ho le informazioni di backup memorizzate su un'unità flash USB, ma ieri mi sono reso conto che Windows non mi consente di accedere all'unità. C'è un modo per risolvere questo problema?

L'errore "Posizione non accessibile, Accesso negato" può essere visualizzato quando un dispositivo di archiviazione, esterno o meno, ha autorizzazioni di lettura o scrittura limitate. Questo può essere il risultato della configurazione dell'utente oppure può essere causato da un errore nelle informazioni che costituiscono il file system dell'unità, per questo motivo il primo passo per risolvere questo problema dovrebbe essere quello di identificarne la fonte.

Per identificare l'origine del problema, è necessario seguire alcuni passaggi per poter escludere eventuali problemi, uno per uno.


Parte 2: Quali Sono le Cause di "Pen Drive Non Accessibile"?

Come accennato in precedenza, una pen drive può essere inaccessibile per vari motivi e per identificare l'origine del problema è consigliabile considerare i seguenti fattori.

1. La pen drive viene rimossa in modo inappropriato: Quando un dispositivo di archiviazione rimovibile viene rimosso in modo improprio, questo può causare la perdita o il danneggiamento dei dati perché il sistema operativo potrebbe aver lasciato incompiuti i processi di lettura o scrittura dei dati.

Le informazioni digitali sono costituite da bit e questi a loro volta sono costituiti da numeri binari. Sarebbe sufficiente omettere o sbagliare una singola cifra per danneggiare l'integrità delle informazioni. Come puoi immaginare, questo problema non interessa soltanto i file memorizzati all'interno di un'unità flash, ma può anche danneggiare l'integrità del file system del dispositivo e se ciò accadesse, tutte le informazioni sul dispositivo sarebbero inaccessibili.

2. L'alimentazione USB della pen drive è insufficiente: Per lo stesso motivo che ho accennato in precedenza, una chiavetta può perdere o corrompere le sue informazioni se l'alimentazione del dispositivo è insufficiente, perché i processi di scrittura o lettura dei dati possono essere interrotti improvvisamente.

3. L'accesso alla pen drive è limitato dai criteri di gruppo locali di Windows: I criteri di gruppo locali di Windows sono una funzionalità del sistema operativo che consente di controllare determinati parametri. È possibile che i permessi di scrittura o lettura dell'unità flash siano stati limitati e questo rende il dispositivo inaccessibile. Per questo motivo, è importante concedere le autorizzazioni di lettura e scrittura ai dispositivi esterni tramite questa utility.

4. Il file system della pen drive è danneggiato: Come accennato in precedenza, il danneggiamento dei dati del file system può rendere inaccessibile il dispositivo. In precedenza ho parlato della possibilità che questo errore sia generato da una disconnessione improvvisa oppure da una mancanza di alimentazione sufficiente, tuttavia è importante ricordare che il danneggiamento dei dati può anche essere generato dall'intervento di un virus/malware. Per determinare se questo è il caso, è consigliabile eseguire un processo di scansione con un antivirus o, se non ne hai uno, puoi utilizzare Windows Defender per eseguire questo processo.

5. La pen drive è in conflitto con una determinata applicazione: A volte le applicazioni installate su Windows possono interferire con il funzionamento di Windows. Questo può essere dovuto al fatto che una o più applicazioni hanno i permessi per gestire determinate funzioni del sistema operativo e questo, a sua volta, può innescare ogni tipo di problema. Ad esempio, ci sono applicazioni che possono personalizzare, ordinare, filtrare, ottimizzare lo spazio, crittografare o persino aggiungere ulteriori funzioni di ricerca per le unità USB e se queste applicazioni falliscono a causa di una versione obsoleta o incompatibile, potrebbero essere il motivo per cui viene visualizzato l'errore "Accesso negato".


Parte 3: Come Risolvere l'Accesso Negato all'Unità USB in Windows 10/8/7?

Ora che conosci le possibili cause del problema, è tempo di risolverlo. Se pensi di riconoscere l'origine del problema in base alle informazioni che ti ho fornito in precedenza, puoi scegliere il metodo specifico che ti è utile, tuttavia, se non sei ancora riuscito a identificare la causa del problema, puoi provare i seguenti metodi uno alla volta.

Metodo 1. Regola i criteri di gruppo locali di Windows per accedere all'unità USB: A volte, per evitare attacchi di malware o virus negli ambienti di lavoro, il sistema operativo del computer potrebbe essere stato precedentemente configurato per negare i permessi di lettura o scrittura di dispositivi esterni. Se si pensa che questo potrebbe essere il motivo del problema, è possibile modificare questa impostazione tramite l'Editor Criteri di Gruppo Locali. Di seguito ti mostrerò come fare.

Step 1: Apri l'Editor Criteri di Gruppo Locali

gpedit-image-1

Per accedere a questo strumento, clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di Windows, situata nell'angolo sinistro della barra delle applicazioni, quindi digita "Editor criteri di gruppo locali" e clicca sulla sua scorciatoia, oppure premi i tasti Wind + R, digita "gpedit.msc" e premi Invio.

Step 2: Espandi Modelli Amministrativi

gpedit-image-2

Dopo aver aperto l'Editor Criteri di Gruppo Locali, vedrai tre cartelle in ciascuna sezione. Nella sezione "Configurazione Computer", espandi la cartella "Modelli Amministrativi" facendo clic sul pulsante accanto all'icona della cartella.

Step 3: Espandi la Cartella di Sistema

gpedit-image-3

Dopo aver espanso la cartella "Editor Criteri di Gruppo Locali", vedrai tutte le sottocartelle al suo interno. Cerca adesso la cartella "Sistema" ed espandila nello stesso modo della cartella precedente, facendo clic sul pulsante accanto all'icona della cartella

Step 4: Apri la cartella Accesso Archivi Rimovibili

gpedit-image-4

All'interno della cartella "Sistema", cerca la cartella "Accesso archivi rimovibili" e aprila cliccando sull'icona della cartella. Visualizzerai il contenuto della cartella sul lato destro della finestra.

Step 5: Apri "Dischi Rimovibili: Nega lettura/scrittura/esecuzione"

gpedit-image-5

Adesso cerca e apri il file "Dischi Rimovibili: Nega accesso in lettura" e spunta l'opzione "Disabilitato" per rimuovere la restrizione di lettura dei dati su dispositivi di archiviazione esterni. Anche se potrebbe già risolvere il problema, è consigliabile ripetere questo passaggio con i file "Dischi Rimovibili: nega accesso in scrittura" e "Dischi Rimovibili: nega esecuzione"

Metodo 2. Cambia la lettera dell'unità per accedere all'unità USB: Se un'applicazione sta interferendo con il riconoscimento del dispositivo e non sai quale applicazione potrebbe causare il problema, puoi facilmente risolverlo cambiando la lettera del dispositivo. In questo modo confonderai l'applicazione che sta interferendo, poiché cambierà il percorso del dispositivo. Di seguito ti mostrerò come fare.

Step 1: Apri Gestione Disco

gpedit-image-1

Gestione Disco è uno strumento di Windows che consente di gestire vari parametri dei dispositivi di archiviazione collegati al computer, inclusi i dispositivi esterni. Per aprire Gestione Disco è sufficiente fare clic con il pulsante destro del mouse sull'icona di Windows nell'angolo sinistro della barra delle applicazioni, quindi cliccare sull'opzione "Gestione Disco".

Step 2: Apri l'opzione "Cambia lettera e Percorso di Unità..."

gpedit-image-2

In Gestione Disco sarai in grado di vedere i dispositivi di archiviazione, elencati in ordine alfabetico in base alla lettera assegnata. Sarai anche in grado di vedere i dispositivi a cui non è assegnata alcuna lettera. Clicca con il pulsante destro del mouse sul dispositivo e seleziona l'opzione "Cambia Lettera e Percorso di Unità...".

Step 3: Clicca su "Modifica..."

gpedit-image-3

Dopo aver cliccato sull'opzione "Cambia Lettera e Percorso di Unità..." apparirà una finestra pop-up in cui è necessario selezionare l'opzione "Modifica..." per assegnare una lettera diversa all'unità.

Step 4: Scegli una lettera diversa

gpedit-image-4

Ora seleziona una lettera diversa dall'elenco a discesa che appare sul lato destro della finestra a comparsa, quindi clicca su "OK".

Metodo 3. Esegui il controllo del disco per controllare e riparare l'unità USB: Se i metodi sopra elencati non sono riusciti a risolvere il problema, è probabile che il file system del dispositivo sia danneggiato. Come accennato in precedenza, ciò può accadere per vari motivi come scollegamento improprio del dispositivo, attacchi di malware/virus, improvvise variazioni di tensione o interruzioni di corrente.

Il file system di un dispositivo di archiviazione è necessario affinché il sistema operativo sia in grado di interpretare la struttura di un dispositivo di archiviazione e quindi avere accesso alle informazioni del dispositivo. Fortunatamente, Windows dispone di uno strumento di diagnostica e risoluzione dei problemi per questi tipi di errori: si tratta di "CHKDSK". Per accedere a questo strumento è necessario utilizzare il prompt dei comandi in modalità amministratore. Attraverso questo comando, Windows analizzerà a fondo il dispositivo per ricostruire le informazioni mancanti e ripristinarne così il funzionamento. Di seguito ti mostrerò come usarlo.

Step 1: Apri il Prompt dei Comandi in modalità amministratore

chkdsk-image-1

Clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di Windows nell'angolo sinistro della barra delle applicazioni e scegli l'opzione "Prompt dei Comandi (Amministratore)". Fatto ciò, apparirà una finestra pop-up in cui dovrai confermare il processo.

Step 2: Esegui un processo fisso

chkdsk-image-2

Ora digita il seguente comando "chkdsk n: /f" (sostituisci la lettera "n" con la lettera assegnata al tuo dispositivo) e premi Invio. Inizierà automaticamente un processo di valutazione con il quale Windows sarà in grado di identificare eventuali danni al file system del dispositivo e ripararli.

Metodo 4. Recupera i dati: Se con l'aiuto di chkdsk non sei riuscito a risolvere il problema, è possibile che Windows non sia stato in grado di riconoscere il file system del dispositivo oppure che anche le informazioni siano state danneggiate. Ogni sistema operativo utilizza diversi file system e, sebbene la compatibilità tra diversi sistemi operativi stia diventando sempre più comune, l'incompatibilità dei formati e dei file system tra i sistemi operativi rimane un problema comune.

La soluzione a questo problema sarebbe utilizzare un computer con un sistema operativo compatibile per accedere alle informazioni dall'USB. Tuttavia questa potrebbe essere una soluzione poco pratica per molti utenti e, per questo motivo, l'opzione più efficace e pratica è quella di utilizzare un software di recupero dati. In questo modo, sarai in grado di accedere alle informazioni del dispositivo indipendentemente dal fatto che l'errore sia stato causato dall'incompatibilità del file system del dispositivo o dal danneggiamento dei dati. Personalmente, consiglio Recoverit. Questo software è estremamente facile da usare. Dal momento in cui installi il software, è in grado di riconoscere automaticamente i parametri di compatibilità del tuo sistema operativo. Quindi, quando si recuperano le informazioni da un dispositivo, Recoverit eseguirà automaticamente i processi necessari per accedere alle informazioni con un paio di clic.

Di seguito ti mostrerò come usarlo.

Step 1: Seleziona il dispositivo esterno

recupero-dispositivo-esterno

Per ripristinare i file da un supporto di archiviazione rimovibile, seleziona il dispositivo come posizione di destinazione. Dopo, clicca su "Start" per andare avanti.

Step 2: Scansiona il dispositivo esterno

scansiona-dispositivo-esterno

Verrà avviata una scansione completa sul supporto di memorizzazione esterno. Attendi qualche minuto per completare la scansione. Durante il processo è possibile individuare i file, nonché metterlo in pausa o interromperlo.

Step 3: Visualizza in anteprima e recupera i file

anteprima-immagini-recuperate

Al termine della scansione, è possibile visualizzare in anteprima i file dal risultato della scansione. Per recuperare i file, clicca su "Ripristina" e salvali in un'altra posizione sicura.


Conclusione

Come avrai notato, nella stragrande maggioranza dei casi l'errore "Accesso Negato" è molto facile da risolvere, ma se il tuo caso è più complesso, puoi semplicemente scegliere di recuperare le informazioni dal dispositivo con l'aiuto di Recoverit, se lo consideri prudente. È possibile riformattare il dispositivo per ripristinare le informazioni su di esso, ma questa volta sarà garantita la compatibilità con i sistemi operativi Windows.

Alex Nappi

staff Editore

0 Comment(s)
Home | Risorse | Ripara Hard Disk | Come Risolvere l'Accesso Negato all'Unità USB in Windows