Inizializzare un SSD/Hard Drive in Windows 10

Come Inizializzare un SSD/Hard Drive in Windows 10

28/01/2021 • Archiviato in: Recupera Hard Disk • Soluzioni comprovate

Le unità a stato solido sono ora la migliore opzione da utilizzare nella maggior parte dei computer. È veloce, leggero e fa uso di memoria flash, il che lo rende meno soggetto a usura, a differenza degli hard disk. Se attualmente avete cambiato l'unità del vostro computer portatile in un SSD, ma non viene visualizzato sul computer, potrebbe essere necessario inizializzarlo prima.

Inizializzare SSD/Hard Drive

L'inizializzazione dell'unità è il processo di preparazione all'uso di un sistema operativo. È essenziale se si incontrano problemi con l'unità al primo utilizzo. Questo problema potrebbe essere dovuto al fatto che il vostro SSD nuovo di zecca non viene letto dal vostro computer. Oppure potrebbe essere nel prompt che dice Disk Unknown Not Initialized. Potrebbe anche essere nel prompt di errore È necessario inizializzare un disco prima che Logical Disk Manager possa accedervi. Tutti questi problemi sarebbero risolti quando inizializza il tuo disco. Tuttavia, si noti che così facendo si cancellerebbero tutti i dati del disco. Si consiglia di farlo se il disco è nuovo o vuoto.

Come inizializzare un SSD su Windows 10

Nei paragrafi seguenti vi spiegheremo come inizializzare un SSD su Windows 10. Vi consiglieremo anche alcuni software di terze parti che faranno il lavoro per voi nel caso in cui non siate sicuri di eseguire il compito da soli.

Metodo 1. Lancio del disco di gestione

1. Premere il tasto Finestre + R per lanciare Run. Poi mettere in diskmgmt.msc; OK per aprire Gestione disco.

2. Individuate il vostro disco rigido di preoccupazione. Fare clic con il tasto destro del mouse su di esso per visualizzare le opzioni. Selezionare Inizializza disco.

3. Vi dirà se il disco è offline o online. Impostatelo su Online facendo clic con il tasto destro del mouse.

4. Si aprirà una finestra di inizializzazione del disco. Di nuovo, fare clic sul disco che si desidera inizializzare e premere OK. Qui è dove si assegna lo stile della partizione.

5. Una volta terminato il processo, potrebbe essere necessario riavviare il PC per vedere se l'SDD è stato inizializzato.

Metodo 2. Utilizzare i comandi del diskpart

1. Nel menu Start o nella barra di ricerca, digitare diskpart, e premere Invio. Questo lancerà la riga di comando di Diskpart.

2. Digitare il comando qui sotto, premendo Enter dopo ogni riga.

elenco disco

selezionare il disco #

convertire MBR/GPT.

NOTA: Questo inizializzerà il disco scelto in MBR o GPT. Sostituire # con la lettera del disco

3.Digitare i comandi qui sotto nella riga di comando se si intende effettuare la partizione primaria su MBR.

elenco disco

selezionare il disco #

pulire

creare una partizione primaria

formato rapido fs=ntfs

assegnare

uscita.

4.Digitare il seguente comando se si vuole fare una partizione primaria su GPT.

elenco disco

selezionare il disco #

pulire

convertire gpt

creare rapidamente il formato primario della partizione fs=ntfs

assegnare

uscita.

5. Potrebbe essere necessario riavviare il sistema per vedere i cambiamenti avere effetto.

Metodo 3. Utilizzare un software di partizione di terze parti

Se uno dei due metodi sopra citati non funziona, si può sempre ricorrere all'uso di un software di partizione di terze parti. Tutti i software che saranno menzionati hanno attualmente sia la versione gratuita che quella a pagamento. Sono tutti in grado di inizializzare il disco più molte altre caratteristiche.

1.Paragon Partition Manager

Paragon Partition Manager semplifica le cose agli utenti medi. La grafica dell'interfaccia aiuta a visualizzare la capacità residua della partizione e le partizioni. Con un semplice clic, è possibile lanciare un intero set di opzioni e metterle in coda fino a quando non si è pronti ad applicarle. Permette inoltre agli utenti di convertire le unità senza doverle formattare. È una soluzione all-in-one per qualsiasi esigenza di partizione del disco.

2.Direttore del disco Acronis 12

Una delle caratteristiche che definiscono Acronis Disk Director è la sua versatilità. Vanta molte caratteristiche avanzate di cui non penserete di aver bisogno. Oltre all'essenziale di qualsiasi software per la gestione dei dischi, offre molto di più. Permette agli utenti di convertire le partizioni e di clonare gli schemi. La cosa più importante è che è anche altamente compatibile con molti sistemi operativi.

3.Assistente di partizione AOMEI

AOMEI è un nome familiare quando si tratta di software di gestione delle partizioni. Sono completamente equipaggiato con le caratteristiche che ci si aspetterebbe da qualsiasi software di gestione dei dischi. Con AOMEI, è possibile copiare, creare, cancellare, ridimensionare e rinominare le partizioni con facilità. L'interfaccia del software è altamente lodevole per il suo design pulito e nitido. È facile da navigare mantenendo un aspetto professionale.

Ricordate sempre che il processo di inizializzazione cancella il disco di tutti i file. Viene eseguita solo se il vostro SSD è nuovo di zecca o non è mai stato usato prima. Se trovate che il vostro nuovo SSD non viene riconosciuto dal vostro computer, potete inizializzarlo per primo. Questo può essere fatto attraverso le soluzioni precedenti menzionate sopra.

Video Tutorial su come riparare un disco rigido non allocato

Video recenti da Recoverit

Vedi di più >

Alex Nappi

staff Editore

0 Comment(s)
Home | Risorse | Recupera Hard Disk | Come Inizializzare un SSD/Hard Drive in Windows 10