Risolvere il Problema Centro Sincronizzazione di Windows 10 Non Funziona

Come Risolvere il Problema Centro Sincr Win 10 Non Funzionante

27/05/2021 • Archiviato in: Backup del computer • Soluzioni comprovate

D: Come Risolvere il Problema Centro Sincronizzazione di Windows 10 Non Funziona?

"Ieri ho riscontrato un problema sul mio computer che non mi ha permesso di avviare il centro di sincronizzazione di Windows 10 mentre cercavo di creare un backup dei tuoi dati preziosi. C'è questo errore che il centro di sincronizzazione di Windows 10 non funziona. Il problema è che per me è molto importante effettuare il backup, per questo vorrei sapere se c'è un modo per risolvere completamente questo problema. In caso affermativo vorrei conoscere i passaggi più semplici per farlo; inoltre desidero conoscere qual è l'errore nel dettaglio.

"Windows 10 ti offre ogni problema con una soluzione straordinaria. Ma non farti prendere dal panico, puoi sicuramente risolvere il problema del centro di sincronizzazione di Windows 10 che non funziona. In questa guida troverai soluzioni per Windows 10, difatti c'è un grande numero di metodi. In questa guida, avrai anche una panoramica dell'errore che ti consentirà di conoscere l'errore nel dettaglio. Sicuramente conoscerai alcuni dei motivi comuni che sono alla base di questo errore "Il centro di Windows 10 non funziona''. Essere consapevoli dell'errore ti permetterà di affrontare questo problema in futuro. Quindi segui attentamente la guida per risolvere il tuo problema in modo permanente.

Parte 1: Quali sono i motivi per cui il centro di sincronizzazione di Windows 10 non funziona?

La prima cosa che devi fare è trovare la causa del tuo problema. ciò può aiutarci a risolvere il problema in modo corretto. Questi sono alcuni dei motivi comuni per cui il centro di sincronizzazione di Windows 10 non funziona correttamente. Assicurati di studiarli correttamente e di individuare la causa nel tuo scenario;

  1. Il primo motivo comune è che i file online abilitati sono disattivati. Controllali.
  2. Un altro motivo può essere che manca la possibilità di Windows 10 sempre disponibile offline.
  3. Alcuni utenti segnalano che i file offline di reindirizzamento delle cartelle di Windows 10 non vengono sincronizzati.
  4. Un altro motivo può essere che il servizio di file offline non è attivabile su Windows.
  5. Se non riscontri questi motivi nel tuo caso, l'ultimo motivo è che i file non vengono sincronizzati.

Parte 2: Come risolvere il problema del centro di sincronizzazione di Windows 10 che non funziona?

Tutti i motivi di cui abbiamo parlato in precedenza di solito sono segnalati dagli utenti. Individua la causa nella tua situazione. A questo punto esistono diversi metodi per risolvere il problema. Tutto quello che devi fare è applicarli passo dopo passo. Diverse situazioni sono seguite da metodi che trovi nella guida. Riconosci la tua situazione e applica correttamente il metodo;

Situazione 1: Abilita i file disattivati

Se il centro di sincronizzazione di Windows 10 non funziona e vedi che i file abilitati sono disattivati, puoi utilizzare questi due metodi per risolvere il problema;

Metodo 1: Abilita il blocco opportunistico

Il primo metodo è quello fi abilitare il blocco opportunistico per risolvere il problema causato dall'abilitazione dei file disattivati; segui i passaggi per risolvere correttamente il problema;

Passaggio 1: Per prima cosa premi Win + R per aprire la finestra di esecuzione, quindi digita regedit.exe nella casella di ricerca e premi Invio.

Passaggio 2: Passa alla seguente sottochiave del registro di sistema e crea un nuovo REG_DWORD con il titolo EnableOplocks e impostalo sul numero 1. Subkey; HKEY_Local_Machine\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\LanmanServer\Parameters\

enableoplocks

Passaggio 3: A questo punto è necessaria questa sottochiave del registro di sistema per creare un nuovo REG_DWORD con il titolo Oplocksdisabled e impostarlo su 0. Subkey; HKEY_Local_Machine\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\MRXsmb\Parameters\

Passaggio 4: Se non è possibile trovarli nella scheda MRXsmb devi creare nuovi parametri chiave denominati, quindi uscire dal registro e riavviare il computer.

oplocksdisabled

Metodo 2: Reinizializza la cache dei file offline

Se il primo metodo non è stato utile, puoi utilizzare questo metodo per reinizializzare la cache dei file offline; segui i passaggi.

Passaggio 1: Per prima cosa devi cliccare sul "pulsante Start" e poi digitare registro nella casella di ricerca. Se ti viene richiesta una password di amministratore, digita la password e continua.

Passaggio 2: A questo punto devi accedere alla sottochiave del registro specificata e poi cliccare con tasto destro. Seleziona, Nuovo e chiave dal menu contestuale e digita i parametri nella casella della chiave.

reinitialize-the-offline-files-cache

Passaggio 3:Con tasto destro clicca sui parametri e scegli il valore "Nuovo" e DWORD (32- bit). Successivamente devi digitare il database del formato nella casella.

HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\CSC

Passaggio 4: Inoltre dovrai cliccare con tasto destro su FormatDataBase e scegliere di modificare e digitare 1 nella casella dei dati.

Passaggio 5: Avvia il registro e riavvia il computer.

Situazione 2: Windows 10 sempre disponibile offline mancante

Se sei di fronte alla stessa situazione devi seguire questi metodi;

Metodo 1: Non utilizzare l'archiviazione di rete D-link

Se utilizzi l'archiviazione di rete con i file offline non supportati andrai incontro a questo problema. D-link è uno degli archivi di rete che non supporta i file offline, quindi non è necessario sceglierlo.

Metodo 2: Rimuovi le credenziali sul computer

Nel caso in cui selezioni l'opzione ricorda le mie credenziali, il problema è facilmente affrontabile.

Passaggio 1: Nella casella di ricerca devi digitare le credenziali dell'amministratore e selezionarlo.

Passaggio 2: Ora clicca credenziale di Windows, seleziona credenziale per il tuo host e scegli di rimuovere l'opzione per eliminare la credenziale.

manage-your-incredentials-2

Situazione 3: Reindirizzamento delle cartelle di Windows 10 file offline non sincronizzati

Nel caso in cui la condivisione di rete abiliti la disponibilità continua, nessuno potrà condividere le cartelle disponibili offline. Puoi rendere i file disponibili offline deselezionando l'opzione "Abilita disponibilità continua".

redirected-folder

Situazione 4: Non puoi attivare il servizio di file offline su Windows

Puoi facilmente sbarazzarti del problema seguendo questi passaggi;

Passaggio 1: Devi digitare il pannello di controllo nella casella di ricerca e sceglierlo.

Passaggio 2: Scegli il menu a discesa, scegli l'opzione di visualizzazione e poi le icone piccole. A questo punto seleziona gli strumenti di amministrazione e le opzioni dei servizi.

Passaggio 3: Individua il servizio di file offline e scegli Avvia cliccando con tasto destro.

start-offline-files-service

Situazione 5: I file non vengono sincronizzati

Se alcuni file non possono essere sincronizzati per impostazione predefinita, puoi sempre seguire questi passaggi per sincronizzare correttamente disabilitando i file offline non memorizzati nella cache con GPO. Seguite questi passaggi;

Passaggio 1: Nella casella di ricerca devi digitare politica di gruppo e scegliere la modifica della stessa.

Passaggio 2: Devi trovare la seguente impostazione dei criteri di gruppo nell'editor dei criteri di gruppo locale, cliccare con tasto destro e selezionare Modifica dal suo menu contestuale; in questo modo potrai disabilitare l'estensione del file.

Configurazione computer\Modelli Amministrativi\Rete\File Offiline\File non memorizzati nella cache

files-not-cached


Parte 3: Come sincronizzare i file con AOMEI Backupper?

Se vuoi affrontare tutti i problemi, puoi semplicemente utilizzare l'incredibile AOMEI Backupper per sincronizzare correttamente i file;

AOMEI Backupper

Hai bisogno della versione professionale di AOMEI Backupper in quanto fornisce un backup completo e affidabile del PC e ripristina le strategie per qualsiasi versione di Windows. Troverai disponibili le funzioni di clone di sistema, schema di backup, backup dinamico del disco, ripristino hardware diverso, unione di immagini e molte altre funzioni diverse e utili. Non dovrai accontentarti del solo backup perché il software ti permette di sincronizzare automaticamente l'unità USB quando sei connesso a File Sync. Il software è compatibile con quasi tutti i sistemi operativi. È presente un gran numero di funzioni contenute nel software. Puoi effettuare backup incrementali o differenziali per l'attività pianificata, questo software consente di impostare pianificazioni di backup orarie, giornaliere, settimanali o mensili.

Passaggio 1: Prima di tutto scarica AOMEI Backupper professional sul tuo computer. Quindi avvialo. Scegli l'opzione "Backup" e poi "File Sync".

file-sync

Passaggio 2: Per continuare devi selezionare le cartelle da sincronizzare scegliendo l'opzione "Aggiungi cartelle".

add-folder

Passaggio 3: Successivamente devi scegliere la posizione di destinazione scegliendo l'opzione sullo schermo.

Passaggio 4: Inoltre, puoi scegliere le opzioni per selezionare le notifiche email e persino pianificare il tuo processo di sincronizzazione. Puoi selezionare l'opzione oraria, settimanale, mensile o giornaliera in base alle tue esigenze.

Passaggio 5: Al termine delle modifiche, devi scegliere l'opzione "Avvia sincronizzazione" per avviare il processo.

start-sync


Conclusioni

Puoi fare affidamento su una varietà di software disponibile sul mercato quando si tratta di sincronizzare i file. Ma comunque è necessario scegliere AOMEI Backupper per apprezzarne le migliori funzionalità.

Alex Nappi

staff Editore

0 Comment(s)
Home | Risorse | Backup del computer | Come Risolvere il Problema Centro Sincr Win 10 Non Funzionante