Clonare l'Unità C su SSD in Windows 10

Come Clonare l'Unità C su SSD in Windows 10

• Archiviato in: Backup del Hard Disk • Soluzioni comprovate

Gli SSD sono unità di archiviazione molto più affidabili e veloci rispetto ai dischi rigidi tradizionali. Fortunatamente, con il passare del tempo e la crescente popolarità degli SSD, sta diventando più facile e più sicuro esportare le informazioni archiviate sui dischi rigidi su SSD utilizzando il processo di clonazione del disco, poiché questo processo semplifica di molto la migrazione dei dati e le impostazioni da un sistema operativo da un disco a un altro. In questo post spiegherò tutto ciò che devi sapere per rendere questo processo facile.

Parte 1: Metodo Semplice per Clonare l'Unità C su SSD su Windows 10

D: Come Clonare l'Unità C su SSD in Windows 10?

Alcuni giorni fa il mio computer ha iniziato a bloccarsi e vorrei spostare tutte le informazioni dal mio disco C ad una SSD così da evitare di perdere le mie informazioni. Qualcuno sa se esiste un modo per clonare la mia unità C su SSD con Windows 10?

Ci sono molte ragioni per cui è possibile clonare l'unità C su un dispositivo SSD, tuttavia molte persone hanno paura di effettuare questo processo a causa della complessità tecnica della creazione di una copia completa dell'unità. Fortunatamente, il processo non è così delicato come potrebbe sembrare e alcuni strumenti sono di grande aiuto per facilitarlo.


Parte 2: Perché Cloni l'Unità C su SSD su Windows 10?

Come detto prima, il processo di clonazione dell'unità C su un SSD offre grandi vantaggi e, a differenza di quanto pensano alcuni, gli svantaggi sono pochissimi.

1. Perché utilizzare la clonazione invece di reinstallare?

Se il computer non funziona a causa di un disco rigido danneggiato, ti consigliamo vivamente di effettuare il backup delle informazioni, tuttavia, la copia dei file dal computer a un dispositivo esterno può causare problemi di compatibilità dato che molti programmi sono stati configurati automaticamente per essere compatibili con un determinato ambiente. In questo caso ipotetico, la decisione più opportuna sarebbe quella di clonare il disco dato che in questo modo si creerebbe una copia completa sia dei file e dei programmi necessari, sia della configurazione e delle caratteristiche del sistema operativo, però se l'origine degli arresti anomali sul computer fosse dovuta a malware o a una configurazione errata, la clonazione del disco c non risolverebbe affatto il problema.

2. Perché clonare solo l'unità C e non l'intero disco in Windows 10?

Un disco e una partizione sono cose diverse. Un disco è un'unità di archiviazione fisica, mentre una partizione è solo una divisione virtuale della capacità totale del disco.

Un disco può avere una o più partizioni. C è la partizione assegnata per impostazione predefinita per l'installazione del sistema operativo, quindi se vuoi effettuare il backup della configurazione del sistema operativo e dei programmi utilizzati, sarebbe sufficiente eseguire il backup della partizione C e della partizione riservata del sistema; questo perché le informazioni di qualsiasi altra partizione che non contenga i dati essenziali del sistema operativo possano essere facilmente salvate o esportate da qualsiasi altro supporto di memorizzazione convenzionale, come USB.

3. Perché clonare su SSD anziché su HDD?

Un HDD (Hard Drive Disk) è un dispositivo di archiviazione costituito da un disco magnetico e da una testina magnetica le cui capacità di lettura e scrittura sono determinate dai giri al minuto (RPM) raggiunti, mentre una SSD (Solid State Drive) è realizzato con componenti elettronici a stato solido. Le capacità di scrittura e lettura di un SSD dipendono dalla qualità e dall'architettura del dispositivo specifico, dato che i processi di scrittura e lettura partono dall'interpretazione binaria dell'energia superando di molto i limiti fisici di un Hard Disk (HDD), anche nelle parti del movimento all'interno sono molto più sicuri per trasportare le tue informazioni da un luogo all'altro.


Parte 3: Come Clonare l'Unità C su SSD in Windows 10?

Ci sono dei software professionale per il Backup dei dati e soprattutto per il backup di disco. Wondershare UBackit è senz'altro una buona scelta. Questo software è stato progettato per eseguire tutti i tipi di processi di backup con grande facilità e include una funzionalità che ti aiuterà passo passo nella clonazione di un disco o di una partizione in totale sicurezza.

Di seguito ti mostrerò come utilizzarlo.

Passaggio 1: Seleziona la modalità di Backup dei Disco.

seleziona clone del disco

Clicca sul pulsante "Nuovo Backup" e seleziona l'opzione di Backup di Disco.

Passaggio 2: Seleziona il "Disco di Origine".

seleziona disco di origine

Qui dovrai selezionare il disco che vuoi clonare e poi cliccare su "Seleziona"

Passaggio 3: Scegli il "Disco di Destinazione" e comincia a eseguire il backup

destinazione backup

Dopo aver selezionato il "Disco di Origine", non devi far altro che selezionare un "Disco di Destinazione". Clicca sul pulsante "Esegui il Backup", e inizia il Backup.

Passaggio 4: Modificare le impostazioni

impostazioni

Potresti visualizzare l'anteprima dei file oppure modificare la frequenza del backup automatico, nome del backup, ecc.


Parte 4: Come Risolvere l'SSD Clonato Che Non Si Avvia su Windows?

Se dopo aver clonato il tuo disco C in un SSD non riesci ad avviare Windows, probabilmente c'è stato qualche problema durante il processo e per risolverlo devi prima scoprire l'origine del problema. Di seguito parlerò delle cause più comuni e spiegherò anche tutto ciò che devi sapere per risolverlo.

1. SSD non è la prima opzione di avvio.

Se hai clonato il tuo Disco C su un SSD prima di utilizzarlo devi configurare la priorità di avvio, inserendo prima l'SSD, inoltre se il motivo per cui hai deciso di clonare il disco C era che il tuo disco sorgente presenta sintomi di malfunzionamento, devi scollegarli entrambi dalla fonte di alimentazione e dalla scheda madre.

Per configurare la priorità di avvio devi accedere al software della scheda madre (Bios) o (UEFI) all'accensione, premendo DEL / F8 / F11 / F12 (il tasto da premere dipenderà dal modello della tua scheda madre)

boot-priority-image-1

Una volta effettuato l'accesso al BIOS, vai nella sezione "Boot" e clicca su "Boot Device Priority, ora dovresti solo mettere la tua SSD nel primo posto.

2. Lo stile della partizione è sbagliato.

Sono disponibili due stili di partizione (GPT) e (MBR). Entrambi gli stili di partizione sono stati progettati per funzionare in condizioni e momenti differenti. Secondo gli standard attuali, con i sistemi operativi a 64 bit e la crescente domanda di capacità di archiviazione elevate nei computer per uso domestico e in ufficio, lo stile di partizione GPT ha aumentato notevolmente la sua popolarità, ma sia lo stile MBR che GPT richiedono determinate condizioni per essere compatibili con Windows e il software della scheda madre contemporaneamente.

La compatibilità degli stili di partizione dipende dal software della tua scheda madre, questo può essere BIOS o UEFI, se il tuo computer usa BIOS puoi scegliere una SSD o un hard disk ma dovrai usare lo stile MBR; d'altra parte, se il tuo computer utilizza UEFI dovrai usare lo stile di partizione GPT se hai un disco rigido o SSD e sistema operativo a 64 bit dato che lo stile GPT è incompatibile con i sistemi a 32 bit.

3. Il disco di origine presenta settori non interessati ed è clonato per l'unità di destinazione.

Se il disco di origine presenta settori non infetti, il processo di clonazione potrebbe essere interessato. In tal caso, puoi provare a ripetere il processo di clonazione.

4. Partizione riservata al sistema o partizione EFI mancante.

Se l'errore "Sistema Operativo non trovato" viene visualizzato dopo la clonazione del disco in una SSD, è probabilmente perché il processo di clonazione ha saltato la partizione riservata al sistema; in questo caso dovrai ricostruirlo per avviare il sistema operativo correttamente. Di seguito ti mostrerò come. Questo processo richiederà l'assistenza del Disco di Installazione di Windows o di dispositivi avviabili simili per accedere al Prompt dei Comandi di WinPE.

    1. Avvia il computer da Windows Installer. Al passaggio "Dove vuoi installare Windows", premi MAIUSC + F10 per aprire il Prompt dei Comandi.
    2. Al prompt, per creare il file di configurazione di avvio in un'unità di sistema anziché nella partizione riservata al sistema, inserire "bcdboot c:\windows /s c:" senza virgolette e premere Invio. Verrà visualizzato un messaggio di ritorno: File di avvio creati correttamente.
    3. Al prompt, inserisci "bootrec /fixmbr" senza virgolette e premi Invio.
    4. È probabile che dopo aver inserito il comando vedrai l'errore "Elemento non trovato". Quindi dovrai rendere attiva la partizione, utilizzando Diskpart. (Se non ricevi alcun messaggio di errore, vai al passaggio 6.)
    5. Per rendere attiva la partizione, inserisci i comandi seguenti in successione.
      • diskpart
      • list disk
      • select disk x (dove x è il numero del disco dell'unità di sistema)
      • list partition
      • select part 1
      • active (il messaggio corretto deve essere: DiskPart ha contrassegnato la partizione corrente come attiva)
      • exit (lascia diskpart)

restore-system-reserved-partition-image-1

  1. Ora inserisci questi due comandi per ricostruire il file BCD.
    • bootrec /fixboot
    • bootrec /rebuildbcd
  2. Quando ti verrà richiesto di aggiungere l'installazione all'avvio, stampa Y e premi Invio. Quindi puoi lasciare il Prompt dei Comandi e avvia il computer.

Conclusioni

La clonazione dell'unità C è forse il modo più efficace per migrare i dati o qualsiasi sistema operativo insieme alle sue impostazioni e programmi ad un SSD, tuttavia questo processo può diventare un vero problema a causa delle funzionalità tecniche che influenzano direttamente il corretto funzionamento del processo di clonazione. Fortunatamente, con AOMEI Backupper puoi semplificare notevolmente questo processo grazie alla sua interfaccia user friendly. Pochi clic e il programma si occuperà del resto.

Alex Nappi

staff Editore

0 Comment(s)
Home | Risorse | Backup del Hard Disk | Come Clonare l'Unità C su SSD in Windows 10